LOgo
  • La storia di Valmarina raccontata da Raffaella Garofalo
  •  

    "Interessante il particolare delle finestre nel dormitorio comune, al primo piano, tutte provviste di uno spazio per la lanterna che nella notte dovevano rimanere accese per illuminare il monastero, rendendolo così un edificio ben visibile da tutti nella valle e nelle campagne circostanti. Per questo, ogni notte, una monaca rimaneva sveglia per controllare che le lanterne del dormitorio non si spegnessero mai".

    Sono sempre più numerosi i visitatori che scoprono l'ex Monastero di Valmarina!
    Ecco il resoconto di Raffaella Garofalo nel suo blog "Cose di Bergamo", in seguito alla visita guidata gratuita offerta dalle Gev (Guardie ecologiche volontarie) del Parco dei Colli di Bergamo. Nel testo, la storia delle monache benedettine che vissero il monastero, la descrizione di ciò che resta e di ciò che, nei secoli, è andato perso.

    Leggete tutto cliccando sul seguente link: https://cosedibergamo.wordpress.com/2017/10/18/ex-monastero-di-santa-maria-di-valmarina/


     

  • 19 ottobre 2017